Dott. Massimo Sperduti - Le disposizioni tributarie agevolative sugli immobili contenute nella legge di stabilità per il 2016

Le disposizioni tributarie agevolative sugli immobili contenute nella legge di stabilità per il 2016

La legge finanziaria per il 2016 introduce delle disposizioni di favore per incentivare il settore immobiliare attraverso la riduzione del prelievo fiscale in capo alla piccola proprietà.

In particolare, la norma contenuta nell’articolo 1, comma 55, inserisce il comma 4-bis all’articolo 1, nota II-bis, della tariffa, parte prima, allegata al D.P.R. 26 aprile 1986, n. 131, il quale stabilisce l’estensione dell’applicazione dell’aliquota del 2% dell’imposta di registro anche agli atti di acquisto riferiti ad un ulteriore immobile rispetto a quello già acquistato con le agevolazioni della prima casa sempre che quest’ultimo venga alienato entro un anno dalla data dell’atto.

In mancanza della predetta alienazione torna applicabile la disposizione contenuta nel comma 4 del predetto articolo, secondo la quale sono dovute le imposte di registro, ipotecaria e catastale nella misura ordinaria, incrementate di una sovrattassa pari al 30 per cento delle stesse imposte.

La disposizione in commento prevede, altresì, che gli ulteriori requisiti, previsti dalle lettere a) e b) dell’articolo citato,  necessari per l’applicazione dell’aliquota di favore, devono essere posseduti dal contribuente senza tener conto dell’immobile già acquistato con i benefici prima casa; il primo dei requisiti è rappresentato dall’ubicazione dell’immobile nel territorio del comune in cui l’acquirente ha o stabilisca entro diciotto mesi dall’acquisto la propria residenza o, se diverso, in quello in cui l’acquirente svolga la propria attività lavorativa, ovvero, se trasferito all’estero per questioni di lavoro, in quello in cui ha sede o esercita l’attività il soggetto da cui dipende ovvero, nel caso in cui l’acquirente cittadino italiano sia emigrato all’estero, che l’immobile venga acquistato come prima casa sul territorio italiano mentre il secondo requisito consiste nella mancanza di titolarità in capo all’acquirente in via esclusiva o in comunione con il coniuge dei diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione di altra casa di abitazione nel territorio del comune in cui è situato l’immobile da acquistare.

Peraltro, la disposizione agevolativa in commento non esaurisce i suoi effetti all’imposta di registro in quanto la norma di cui all’articolo 10, comma 3, del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23 prevede che gli atti traslativi a titolo oneroso della proprietà di beni immobili in genere e atti traslativi o costitutivi di diritti reali immobiliari di godimento, assoggettati all'imposta di registro, tra i quali quelli di cui alla nota II-bis su menzionata, e tutti gli atti e le formalità direttamente conseguenti posti in essere per effettuare gli adempimenti presso il catasto ed i registri immobiliari sono esenti dall'imposta di bollo, dai tributi speciali catastali e dalle tasse ipotecarie e sono soggetti a ciascuna delle imposte ipotecaria e catastale nella misura fissa di euro cinquanta.

Il comma 56 dell’articolo 1, introduce, per la prima volta, una detrazione di imposta pari al 50% dell’importo corrisposto in pagamento dell’IVA riferita all’acquisto di  unità immobiliari a destinazione residenziale entro il 31 dicembre 2016 che abbiano la classificazione energetica A o B, cedute dalle imprese costruttrici delle stesse.

La norma in argomento prevede la ripartizione del suddetto importo in dieci quote costanti annuali nell’anno in cui è stato sostenuto l’esborso dell’imposta e nei nove periodi di imposta successivi.

Per ultimo, si ricorda che i commi 53 e 54 dell’articolo 1, stabiliscono l’abbattimento del 25% dell’IMU e della TASI dovute, qualora gli immobili vengano locati a canone concordato, secondo le previsioni dell’articolo 2, comma 3, della legge 431 del 1998.

Dott. Massimo Sperduti

Commercialista

Revisore Contabile

Clicca sul nome per visionare gli altri articoli del collaboratore Dott. Massimo Sperduti

 

Modulistica utile