Commissione tributaria provinciale di Milano, Sez. 46, 12 aprile 2011, n. 123 - Assistenza in giudizio

 

Commissione Tributaria Provinciale di Milano, Sez. 46, 12 aprile 2011, n. 123 – Assistenza in giudizio

 

 

A norma dell'art. 12, c. 5 del decreto legislativo 31 dicembre 1992, n. 546, le controversie di valore inferiore a 5.000.000 di lire (€ 2.582,28), anche se concernenti atti impositivi dei comuni e degli altri enti locali, nonché i ricorsi di cui all' art. 10 del decreto del Presidente della Repubblica 28 novembre 1980, n. 787, possono essere proposti direttamente dalle parti interessate, le quali possono stare in giudizio anche senza assistenza tecnica nei relativi procedimenti.

Per valore della lite si intende:

a) l'importo delle imposte al netto degli interessi e delle eventuali sanzioni irrogate con l'atto impugnato;

b) qualora la controversia abbia ad oggetto esclusivamente l’irrogazione di sanzioni, la somma di queste.

Pertanto, deve essere dichiarato inammissibile il ricorso proposto dal contribuente, avente ad oggetto una pretesa tributaria, determinata ai sensi dei precedenti punti, di importo superiore a quello indicato dalla norma citata.

 

Modulistica utile